“L’istruzione: un servizio a se stessi e all’umanità.” - Farida Vahedi – National Spiritual Assembly of the Bahais - New Delhi - India

Baha'i 86 Commenti
  • Farida Vahedi – relazioni esterne  - National Spiritual Assembly of the Bahais - New Delhi - India
    “Alla religione Bahay aderiscono nel mondo quasi 6 milioni di persone ed in India siamo circa 2milioni sia nei villaggi, che nelle città. I Bahay sono seguaci di Bahao Là, che signifca la gloria di Dio. I Bahay credono ad un Dio unico.
    Ed il nostro concetto di Dio è che Dio è essenza non conoscibile, e nessun essere umano, per quanto spirituale diventi, sarà manifestazione di Dio.
    Bahao Là dice che lo scopo fondamentale che anima la fede verso Dio è la salvaguardia, la promozione dell’unità della razza umana così incoraggiando l’amore e la solidarietà degli uomini.
    Pertanto lo scopo della vita dalla prospettiva del Bahay è di trasformare sé stesso individualmente e trasformare la società. E per questo l’istruzione ha un ruolo molto importante. Perchè lo scopo nella vita è portare avanti una civiltà che progredisce dando un servizio all’umanità e a sé stessi.
    Dal punto di vista di un Bahay, l’istruzione della bambina ha la precedenza sull’istruzione del bambino, perchè la bambina sarà la futura madre. che trasmetterà idee, sistemi di pensiero, virtù, e credenze da una generazione all’altra, e, se la bambina viene istruita, è una famiglia che viene istruita.
    E se guardiamo nel campo dei governi, i principi spirituali, le domande spirituali sono quelle che sono state trascurate per secoli.
    Il risultato è che oggi ci sono circa 1miliardo e 200milioni di persone che stanno vivendo in assoluta povertà, e circa una quarto di queste persone è in India.
    Le famiglie sono l’unità base della società, centrale è il principio di uguaglianza fra uomini e donne per la pace sulla terra, l’unità dell’umanità.
    I Bahay credono che gli uomini e le donne sono le due ali dell’umanità. Quando entrambe sono uguali in forza, allora il volo dell’umanità potrà raggiungere l’apice del suo progresso e della prosperità non c’è volo con un’ala soltanto?
    Bisogna aderire a questo principio di uguaglianza, se si vuole veramente ottenere il progresso degli esseri umani, la fine della violenza.
    Per alimentare l’atmosfera di uguaglianza è quando la famiglia prega insieme, si consulta e quando c’è rispetto, in 6-farida-vahedi.bmpmodo tale che i bambini, fin da un’età molto precoce, inizino a capire che qualsiasi situazione si può risolvere solo in un’atmosfera di unità, giustizia ed armonia.”

(Farida Vahedi)