Libertà di credere o non credere in Lui

Testo di Luca De Mata 33 Commenti

Il coraggio della
pace, il coraggio di abbandonare il
Dio del dominio per offrire il Dio
della dimensione della pace.
Non è solo una questione,
oggi, di questo o quella nazione,
ma drammaticamente di
tutti noi.
Donne. Uomini. Bambini
Miliardi credono ad un Dio!
Anche chi ne nega l’esistenza,
chi si professa ateo,
non può non interrogarsi su Dio.
Siamo arrivati alla conclusione
di queste nostre puntate
cercando una risposta se
Dio è pace o dominio?
Più probabilmente la risposta
dobbiamo cercarla dentro di noi.
I nostri interessi egoistici,
i nostri fanatismi,
i nostri fantasmi sono i veri nemici
della pace tra i popoli,
della tolleranza,
della convivenza,
del diritto alla libertà!
Libertà
che per chi crede
Dio
ci ha dato!
Libertà di credere
o non credere in Lui,
e non per questo
nel Suo Nome o contro il Suo Nome
qualcuno mi ammazzi,
perché,
Dio,
Tu mi hai fatto
a Tua somiglianza
libera creatura nel Tuo Creato.

(testo di Luca De Mata)

Non c’è pace senza perdono

Testo di Luca De Mata 50 Commenti

Non c’è pace senza perdono
ma non per questo si deve negare
la giustizia per chi commette
la colpa.

Questo ci ha detto il bonzo Samdech Preah nel post precedente invocando la giustizia delle Nazioni Unite per i crimini di Pol Pot.

Questo disse Giovanni Paolo II chiedendo ed offrendo
il Perdono durante il Grande Giubileo dell’Anno 2000.
La guerra non richiede coraggio,
la pace si!
Lo stesso coraggio è nel perdonare
e nell’offrire il perdono!

(testo di Luca De Mata)

Fanatismo: una moda o la disperazione dei poveri del pianeta?

Testo di Luca De Mata 55 Commenti

Questione globale
il fanatismo è diventato una moda
dominata dagli estremisti militanti.
Politica, fanatismo, interessi,
moda tutto si mescola!
Soldi ed ignoranza!
La disperazione dei poveri
del pianeta diventano carne a basso
costo

(testo luca de mata)

L’uomo giusto

Testo di Luca De Mata 28 Commenti

Dio: pace o dominio?
Ogni religione un tassello
per capire dove le religioni,
che poi siamo noi, stanno portando
l’umanità.
Spesso le differenze sono minime,
quanto immense costruzioni di secoli,
ind_0424.JPGcome tra il Jainismo e l’Induismo
la grande religione dell’India
con i suoi milioni di fedeli.
La testimonianza  New Dely del responsabile
del grande Tempio Jaini

  • Devinder Jain - Responsabile del Tempio Jainista.
    Ma quale è la differenza tra la religione Indu e quella Giaini. Nel culto della religione Indu le offerte sacrificali sono distribuite tra le persone.devinder-jain.bmp Nella nostra religione Giaini una volta che l’offerta è fatta a Dio non può essere nemmeno toccata con le mani, non possiamo neanche parlare di distribuirla, questa è la principale differenza tra le due religioni. Il Giainismo non deriva dalla religione Induista.E’ una religione completamente diversa. Otto sono gli elementi che introduciamo nelle nostre preghiere.: l’acqua offerta per la nascita la vecchiaia e la morte. Il secondo elemento è il legno di sandalo.Il terzo è un elemento incorruttibile che non può essere distrutto. Il quarto i fiori per controllare il desiderio per l’altro sesso. Il quinto contro l’ira ed il sesto per non avere desiderio della ricchezza. E per questo offriamo la luce. Settimo l’incenso, e poi ottavo i frutti, per ottenere la salvezza. Per la nostra religione Giaini la mente può diventare Dio, l’unica cosa da fare è seguire la strada che hanno tracciato. Ultima offerta è “noi stessi in preghiera”.

(Devinder Jain - Jainista)

Abbiamo voluto dare spazio
alla cultura, alla fede,
alla religione Jaini
per la sua storia di moderazione
e di dimensione di pace,
l’uomo giusto è chi è capace di
spogliarsi di tutto
Ma quanti? Sono capaci
di spogliarsi di tutto

(testo di luca de mata)

Sassi, fiumi e pietre…perchè Dio risvegli nella terra i frutti dell’abbondanza.

Testo di Luca De Mata 50 Commenti

Dio! Chi ?
In queste puntate abbiamo percorso il pianeta
da un continente all’altro, da una nazione all’altra,
tra le Fedi ed i luoghi di Dio.
comunità di uomini e donne,
popoli,
culture, religioni.
Le loro preghiere.
I loro culti.
I loro essere e stare ai piedi di Dio.
Le loro implorazioni.
I loro sacerdoti.
I loro monaci e monache.
Le loro guide.
Luoghi di incontro.
Templi, Chiese, Cattedrali, Monumenti,
Sinagoghe, Moschee, Monti sacri,
Boschi sacri, Alberi sacri, Basiliche, Monasteri, Case.
Ma c’è anche meno visibile
un modo di rivolgersi a Dio
antico di millenni
affascinante nel suo primitivismo
fatto di sassi, fiumi, pietre e muri,
persone ed animali, sacri e sacro,
tutto e quanto
l’umanità identificò come strada
verso Dio. Il Suo Mistero.
Sacrifici anche di sangue
perché Dio risvegli nella terra
i frutti dell’abbondanza,
la salvezza dalle malattie
dagli spiriti che le influenzano.

(testo di luca de mata)

Moderati e fondamentalisti

Testo di Luca De Mata 16 Commenti

Sembrerebbe da tutto questo
che in fondo tutta la questione
delle contrapposizioni o del dialogo
tra le fedi, cambiando i punti di vista
si ridurrebbe a due schieramenti:
moderati e fondamentalisti.
La malattia è più grave.
Gli ideologi delle religioni
come fu ed è per tutte le ideologie
pongono prima di te e di me persona:
loro!
Il gruppo! Il partito! La comunità!
Tutto sempre prima di Te persona.
Dove è più la democrazia?
Dove più la libertà di confronto
quando in nome della comunità
si afferma il dominio sulla persona?
E questo esercitare il dominio è ancora
religione? O sottomissione del prossimo tuo?

(testo di Luca De Mata)

Nel nome di Dio!

Testo di Luca De Mata 48 Commenti

Ci si domanda
se Dio perdona
o non perdona.
Per alcuni, tanti, molti,
Dio ama e perdona,
per altri ama, si!
Ma non perdona!
Ma nella dialettica
che Dio mette nel cuore degli uomini
è sempre Lui,
Dio!
al centro delle nostre esistenze…
E’ un dubbio ed una certezza,
la domanda
siamo tutti nelle Sue mani?
E nella realtà come convivere,
tollerarci, rispettarci?
Nel nome di Dio!
Senza cadere
nel fondamentalismo?

(testo di luca de mata)

Dio…nel Suo Nome si giudica, si perdona e si condanna…cosa è la Fede?

Testo di Luca De Mata 44 Commenti

Dio.
Nel Suo Nome si attraversano mari,
fiumi, distanze, dolori,
sacrifici incommensurabili.
Si accetta la morte.
Nel Suo Nome si giura,
si lega e si slega.
Nel Suo Nome
si vive la vita nei suoi intrecci,
nelle sue passioni,
nelle sue ansie,
nelle sue gioie.
Nel Suo Nome si giudica,
si perdona e si condanna,
qui, lì, ovunque!da nord a sud!                                
Nel Suo Nome si cerca,
si invoca la Pace!
E si nega la Pace!
A lui miliardi di credenti
si stringono nell’eternità,ind_0836.JPG
ed i Suo segni li vogliono nell’eternità.
Credenti,
miliardi,
aspirano alla Sua eternità,
alla Sua pace,
alla Sua giustizia,
alla Sua speranza,
alla Sua carità…
questa
è poi,
la Fede in Dio!
Quale esso sia.
Il mio Dio,
il tuo Dio,
il nostro Dio.

(testo luca de mata)

Pensieri da infedele!

Testo di Luca De Mata 43 Commenti

Libertà di essere e non essere!
Perché poi cosa è il Fondamentalismo
se non in nome di Dio tagliare la testa di chiunque,
considerandola poco più di una scatola al cui interno
girano pensieri diversi.
Pensieri da infedele!
Dio,
chi è Dio?
Quali sono i pensieri di Dio?
Perché se Dio esiste
di Dio siamo i suoi figli

(testo di luca de mata)

Bambini con il sangue che gli fa scoppiare la pelle di Aids! Dio perchè?

Testo di Luca De Mata 89 Commenti

Davanti a tanta miseria
a tanto cinismo
Davanti a chi specula su i malati terminali
A chi caccia dalle scuole bambini
con il sangue che gli fa scoppiare
la pelle di aids!
Come non domandarsi
Dio perché?

(testo luca de mata)

« Precedente